Cubicatura, la tecnica water transfer printing

La cubicatura per le grafiche irrealizzabili.

La cubicatura o idrografia, è una tecnica che permette di trasferire disegni anche complessi, stampati su pellicola idrosolubile a superfici tridimensionali.

Molto diffusa oltreoceano, la cubicatura è largamente impiegata nell’industria automobilistica, aeronautica, motociclistica, e in tutti quei settori dove si necessita decorare oggetti tridimensionali con grafiche particolari.

La cubicatura può essere utilizzata per decorare caschi da moto, tavole da surf,particolari di auto, moto, barche, e tutto quello che volete decorare, oggetti in metallo, plastica, vetro, legno e in generale a qualunque materiale che possa essere immerso in acqua per almeno 10 secondo.

Si possono applicare più strati di pellicola per fare delle composizioni particolari o degli effetti 3d che diano un senso di profondità,  intervallandoli con uno strato di vernice trasparente.

La cubicatura viene anche chiamata verniciatura idrografica, idrografia, dippatura water transfer printingstampa ad immersione.

La tecnica consiste nel mettere in sospensione sulla superficie dell’acqua uno strato di pellicola per cubicatura  generalmente in pva un prodotto che si scioglie a contatto con l’acqua e che viene “attivata” mediante un agente chimico che gli permette di aderire sul pezzo da cubicare mediante la pressione superficiale impressa dall’acqua durante l’immersione.

La tensione superficiale dell’acqua permette alla stampa di adattarsi a qualunque superficie tridimensionale.

E’ importante apprendere che la cubicatura è solo una delle fasi necessarie per decorare una superficie.

L’oggetto da decorare viene sottoposto a tutte le fasi di preparazione tipiche della verniciatura classica, l’applicazione della “pellicola water transfer” si esegue come fase precedente all’applicazione dello strato trasparente finale.

Le fasi per poter eseguire una perfetta cubicatuta sono quindi:

  1. Preparazione, eventuale stuccatura e levigatura del pezzo
  2. Applicazione di aggrappante specifico in base al materiale su cui verrà effettuata la verniciatura.
  3. Applicazione del fondo specifico “preferibilmente poliuretanico“adatto alla pellicola da applicare es. fondo nero per verniciatura effetto carbonio
  4. Applicazione della pellicola water transfer
  5. lavaggio del pezzo
  6. Finitura con  strato trasparente lucido, satinato o opaco, in base al risultato che si vuole ottenere.

Vanno rispettati i tempi di asciugatura per ogni singolo passaggio in base ai prodotti utilizzati e alle specifiche indicate dai vari produttori.

 




Passiamo alla cubicatura pratica…

Per prima cosa procuriamoci tutto il materiale per effettuare una cubicatura completa.

E’ possibile trovare on-line dei kit per cubicatura completi per poter iniziare

Materiali necessari per la cubicatura

  • Aggrappante per il materiale di base se necessario. Se l’oggetto è già verniciato non servirà l’aggrappante.
  • Vernice del colore necessario, se l’oggetto è già del colore giusto, il fondo non serve.
  • Pellicole per cubicatura del modello scelto per il progetto
  • Attivatore per pellicole water transfer
  • 1 contenitore abbastanza grande da poter immergere agevolmente ed interamente l’oggetto da decorare.
  • 1 termometro impermeabile
  • nastro carta
  • guanti in vinile o lattice
  • carta abrasiva grana 400/600

Oggi pratichiamo la customizzazione della mia moto, una bmw 650 scarver già di per se particolare, ma la moto non è tua davvero se non ci metti il tuo tocco personale.

Questo modello monta dei particolari in resina azzurrina e delle finiture in alluminio che ho deciso di trasformare in fibra di carbonio.

Se avete più oggetti di piccole dimensioni su cui effettuare la cubicatura, provvedete ad unirli con delle staffette in modo da sfruttare tutta la superficie della pellicola disciolta in acqua.

film water transferidrografica

In entrambi i casi si necessita di aggrappante per cui procediamo con l’applicazione dell’aggrappante per plastica e dell’aggrappante per alluminio.

Stuccate e carteggiate i pezzi se necessario come in questo caso…

cubicatura prezzo

verniciatura idrografica

Nel caso della fibra di carbonio, in alcuni casi il colore di base è il nero a seconda della pellicola usata, quindi in questo caso, avendo una pellicola a base trasparente, applichiamo il fondo nero su tutti i pezzi

fibra di carboniopellicola water transfer

pellicele per cubicatura

Trascorso il tempo di essiccazione , preparate le parti carteggiandole con la carta abrasiva grana 400 o 600 ed applicate il nastro da carrozzeria su eventuali parti su cui non volete trasferire il disegno.

Preparate la vasca e riempitela con acqua alla temperatura di 25°

cubicatura fai da tevasca per water transfer

Ritagliate il pezzo di pellicola water transfer della misura necessaria a ricoprire l’oggetto tenendo conto dell’intera superficie.

Posizionate l’oggetto al di sopra della pellicola senza toccarla e calcolate un margine di circa 10 cm su ciascun lato, almeno.

Applicate del nastro carta lungo tutto il perimetro in questo modo si eviterà che il film si
espanda in acqua una volta trasformato in liquido

Identificate la superficie del film che dovrà andare a contatto con l’acqua.

Per fare ciò bisogna inumidire l’indice e il pollice e stringere la pellicola tra le dita per 5 secondi e poi lasciarla.

Il lato che si attacca al dito, sarà il volto del film che deve essere messo a contatto con l’acqua.

lato pellicola water transfer

Stendete il film idrosolubile sull’acqua avendo cura di non far bagnare il lato superiore e di non intrappolare bolle d’aria.

Nel caso si formino bolle d’aria provvedete a spingerle verso l’esterno semplicemente soffiando sul film

Applicate l’attivatore uniformemente su tutta la superficie e con un leggero angolo rispetto alla orizzontale affinché l’aerosol lavori sempre con la stessa portata e con una distanza di 15-20 cm circa.

Una volta applicato l’attivatore, aspettate 10/15 secondi, praticamente il tempo
sufficiente per prender l’oggetto in mano ed immergerlo.

Se l’attivazione è stata realizzata correttamente, il film dovrà trasformasi in liquido (effetto specchio).

film idrograficofilm idrografico attivato

Inserire l’oggetto LENTAMENTE iniziando dagli angoli con un
angolo di circa 30 gradi, MAI DI PIATTO, ciò impedirà la formazione di bolle.

Ricordate che il processo d’immersione richiede tecnica, pratica e pazienza, se rispettate i tempi e l’angolazione di immersione non dovreste avere problemi…


pellicole per cubicaturaparacalora marmitta




cubicatura immersione

Una volta terminata l’immersione, è necessario lavare il pezzo per rimuovere il gel residuo e lasciare che continui il processo di adesione del film all’oggetto.

Attendete qualche minuto, poi procedete con il lavaggio.

Per lavare bisogna usare un getto d’acqua simile a quello delle docce con una pressione moderata ad una temperatura di circa 25°C, senza assolutamente toccate il pezzo con le mani per almeno un paio di minuti

Un’altra opzione più semplice è quella di lasciare l’oggetto sommerso per circa 30 minuti in modo che il film aderisca meglio e il gel residuo da rimuovere sarà minore.

Se l’applicazione è stata effettuata eseguendo bene la procedura, lo strato di gel sparirà completamente lasciando alla luce la superficie con il disegno del film impresso.

Attendete qualche ore e poi procedete alla laccatura.

Il laccato dell’oggetto è uno dei passaggi più importanti,siccome permetterà di migliorare la protezione e la durabilità dello stesso.

È possibile applicare una lacca brillante, lucida, opaca, o satinata in base alla superficie ed all’effetto che si vuole ottenere, in questo caso, una finitura glossy glossy.

verniciatura effetto carbonio

Procedete con la laccatura a strato sottili, alternati da adeguata asciugatura soprattutto se state usando vernici acriliche e nitro, “bombolette per intenderci”.

Ogni strato di vernice aggiunta va ad aggredire lo strato sottostante quindi uno strato eccessivo di vernice nuova, potrebbe alterare la forma del film rovinando l’estetica dei pezzi.

Come in questo caso…

pellicola cubicatura amazon

Per risultati migliori e più resistenti è consigliato l’uso di vernice bicomponente come i poliuretanici o comunque vernici resistenti ai solventi una volta essiccate.

Errori comuni e come evitarli

Applicazione errata dell’attivatore:

      •  Se si applica uno strato non uniforme di attivatore si verificherà uno scioglimento parziale del film.
        Per un applicazione perfetta,spruzzare uniformemente in tutta la sua lunghezza,
        sempre con la pistola in posizione orizzontale da una distanza di 20-25 cm e una pressione massima di 0,8 bar,con la regolazione del ventaglio massima.
        Per l’applicazione con aerosol, è
        sufficiente spruzzare con la bomboletta leggermente inclinata rispetto al piano orizzontale.
      • Il film si dissolve bene, però il disegno si deforma
        In questo caso avete applicato l’attivatore con troppa pressione o con troppa inclinazione.
        Assicuratevi di utilizzare la pressione giusta e la giusta inclinazione e distanza.
      • Dopo l’Immersione, il film sembra aderire correttamente,  ma poi l’immagine inizia a deteriorarsi.
        In questo caso avete applicato troppo attivatore.
        Per sapere la quantità giusta da applicare è necessario fare un po di praticare, bisogna osservare i riflessi della pellicola, basta posizionarsi in un angolo da cui può vedere i riflessi del film
        e saprete se avete usato la quantità giusta di attivatore.
      • Dopo aver immerso l’oggetto, appaiono sulla superficie dei
        piccoli punti senza il disegno.
        L’oggetto è stato immerso con un angolo troppo piatto o troppo velocemente e alcune bolle d’aria sono rimaste intrappolate tra il film e la superficie dell’oggetto.
        E’ necessario introdurre l’oggetto con un angolo di circa 30° e lentamente per dare al film il tempo di aderire senza farsi scavalcare dall’acqua.
      • Dopo aver immerso l’oggetto,appaiono dei punti senza il disegnoL’acqua ha raggiunto la superfice dell’oggetto prima della pellicola.
        Una volta che l’acqua ha toccato la superficie dell’oggetto, non potrà più aderire allo stesso.
      • Il film si deteriora nell’acqua.il film è stato collocato sull’acqua dal lato sbagliato e/o l’acqua ha
        una temperatura troppo elevata.
        Prima di immergere il film assicurarsi del verso da mettere a contatto con l’acqua.
        Basta inumidire l’indice e il pollice e premere un angolo del film, il lato che si incolla al dito è
        quello che deve toccare l’acqua che deve avere una temperatura di circa 25°C

A questo punto non dovete fare altro che dare sfogo alla vostra fervida immaginazione e creare delle vere e proprie opere d’arte.

Quanto costa




About Author

stefano

Articoli correlati

Lascia un commento